Preparare la pelle al cambio di stagione con il peeling viso bifasico

peeling per preparare la pelle in estate

Per far sì che l’abbronzatura sia perfettamente omogenea è importante preparare la pelle prima dell’esposizione: il peeling bifasico è il trattamento ideale, innovativo e particolarmente indicato per preparare la pelle al cambio di stagione. Ne parliamo con la Dr.ssa Luisa Maria Roberta Tedesco.

Il passaggio alla stagione estiva è un periodo molto delicato per la nostra pelle, la quale deve prepararsi ad affrontare la maggiore esposizione al sole dei mesi estivi. Sappiamo che sia il freddo e sia il sole possono causare dei danni al tessuto cutaneo, per cui è fondamentale preparare la pelle sfruttando il periodo che precede il cambio di stagione. Il peeling è un trattamento particolarmente adatto a questo scopo, perché promuove il rinnovamento delle cellule epiteliali. Il peeling bifasico è un trattamento ancora più innovativo, che oltre a favorire il rinnovamento cellulare stimola anche la produzione di collagene.

Per ottenere una bella abbronzatura è importante partire da una buona base. Più il tessuto cutaneo è liscio e omogeneo, e più sarà probabile che la nostra tintarella avrà un aspetto bello, dorato e uniforme. Non dobbiamo ovviamente dimenticarci di scegliere la crema solare più adeguata al nostro tipo di pelle, ma anche alla nostra età, perché è proprio lei una delle migliori alleate della nostra abbronzatura.

Potremmo sintetizzare in due parole quello che è necessario fare per preparare al meglio la pelle all’estate: la prima è esfoliare, la seconda è idratare. L’esfoliazione è il processo di rimozione delle cellule morte dagli strati più superficiali della pelle. Attraverso di essa si riescono ad eliminare opacità e impurezze, con notevoli benefici in termini di miglioramento della qualità del tessuto. La pelle acquista freschezza e luminosità, perché si elimina quello strato di pelle che conferisce all’incarnato un colorito spento. Il tessuto cutaneo torna più liscio ed omogeneo, perché l’esfoliazione contribuisce ad eliminare anche l’eccesso di sebo che altrimenti andrebbe ad ostruire i pori rendendoli dilatati.

All’esfoliazione deve necessariamente seguire un’idratazione. Parlando sempre in termini di skin care, le creme idratanti aiutano a rendere la pelle più morbida e più soda, restituendo quel turgore superficiale che normalmente è presente grazie all’acido ialuronico. Il processo di aging porta ad una diminuzione delle riserve di questa preziosa sostanza, per cui idratare la pelle in profondità diventa sempre più importate con il passare degli anni e ancora di più in estate, quando la pelle è esposta al sole per un numero maggiore di ore. 

Per preparare al meglio la pelle all’estate oltre ad una corretta skin care è fondamentale anche una corretta alimentazione, ricca soprattutto di acqua, vitamine e sali minerali. Oltre a questo, anche la medicina estetica può aiutarci con trattamenti sempre più innovativi e minimamente invasivi. Uno dei più indicati è il peeling, in grado di esplicazione un’azione di esfoliazione profonda, ma meglio ancora i peeling bifasici di ultima generazione, che uniscono all’azione esfoliante anche una componente di idratazione e nutrimento cutaneo. 

Il peeling per preparare la pelle all'estate

Il peeling è un trattamento esfoliante profondo che permette di restituire alla pelle freschezza e luminosità. La zona nella quale viene eseguito più di frequente è il viso. L’azione esfoliante provoca l’eliminazione delle cellule morte superficiali e stimola la rigenerazione degli strati sottostanti. Il peeling è il trattamento ideale per il cambio di stagione, perché stimola turnover cellulare e biorivitalizzazione profonda della cute preparando la pelle alla nuova stagione. 

La formulazione dei peeling tradizionali utilizza come principi attivi degli acidi forti, quali ad esempio l’acido glicolico o l’acido tricloroacetico (TCA). A seconda della formulazione il peeling può essere superficiale, medio o profondo.

Il primo è un trattamento più delicato eseguito generalmente con gli acidi della frutta o sostanze similari. Esso agisce sugli strati più esterni e aiuta a migliorare la qualità della pelle eliminando anche piccole macchie.

I peeling medi e profondi agiscono invece più in profondità nel derma e vengono eseguiti per migliorare, oltre che la qualità del tessuto cutaneo, anche rughe superficiali e profonde insieme alle macchie senili. A seconda quindi del tipo di pelle, dell’età e del risultato che si desidera ottenere, il medico specialista opterà per un diverso tipo di peeling.

Molto promettenti sono i nuovi peeling bifasici, i quali uniscono all’azione esfoliante dell’acido quella nutriente e rivitalizzante data da complessi di amminoacidi e vitamine. I peeling bifasici sono composti da due fasi: la prima esfoliante, così come i peeling classici, e la seconda biostimolante. La formulazione comprende infatti un acido forte, come ad esempio il TriCloroAcetico (TCA) che troviamo in moltissimi peeling tradizionali, e dei complessi funzionali costituiti da amminoacidi e vitamine, i quali esplicano un’azione nutriente e biostimolante. Questa particolare formulazione conferisce al peeling bifasico anche una delicatezza maggiore rispetto al monofasico, perché unisce all’azione meccanica esfoliante anche una biorigenerazione del tessuto.

I benefici del peeling bifasico

Il peeling bifasico ha intrinseco il vantaggio di essere un trattamento da poter essere effettuato anche in estate, in quanto la sua delicatezza consente di non avere effetti postumi che normalmente si osservano con delle formulazioni complesse con acidi molto potenti come avviene per i peeling monofasici.

L’acido presente in questa tipologia di peeling è perfettamente stabilizzato, pertanto questa formulazione consente, insieme alla presenza di complessi vitaminici e aminoacidici, di ottenere un risultato eccellente non solo attraverso una profonda esfoliazione ma con un'intensa azione di bioristrutturzione attivata dall'induzione dei processi di rigenerazione cellulare.

I rapidi tempi di recupero, rispetto ai peeling monofasici, lo rendono un trattamento ideale e indolore, importante per l'attivazione dei processi di ringiovanimento, per illuminare l’incarnato, ridurre infiammazioni e rossori, apportando benefici a qualsiasi tipo di pelle, donando compattezza e luminosità. Caratteristiche che lo rendono un trattamento ideale anche nella stagione più calda.

 

Sei un medico estetico?

SCOPRI MERZ CARE! OGNI GIORNO SIAMO AL TUO FIANCO CON SERVIZI ESCLUSIVI PER LA TUA PROFESSIONE: CONTATTA I NOSTRI ESPERTI.

Lunedì - Venerdì dalle 8.30 alle 21.00

BENVENUTO NEL SITO MERZ AESTHETICS ITALIA

SEI UN OPERATORE SANITARIO?

SI, SONO UN OPERATORE SANITARIO

NO